Gli X-Fit MAN

Siamo un team di professionisti del fitness che opera sul campo e per questo sappiamo come risolvere i problemi di una palestra.

Dalla nostra esperienza nasce X-FITRAIN.

Stefano Peretti

GENERAL MANAGER
Coordina il lavoro di tutto il Team e al suo interno si occupa a 360° delle operazioni di fattibilità di tutti i moduli del metodo i’m the road. E’ specializzato nell’elaborazione dei moduli cycling e functional.

Sonia D'Emilio

COMUNICATION MANAGER
Responsabile Media Relations & P.R. svolge anche il ruolo di direttore del personale per logistica, marketing e relazioni economiche.

Elena Guastini

NATIONAL TEAM REFERENT
Figura rappresentativa degli X-FIT MAN e responsabile schemi audio dei moduli X-FITRAIN, si occupa in particolare della struttura didattica dei moduli Moving G.A.G. & PUMP;

Max

ESPERTO DI FUNCTIONAL
Atleta polivalente discipline aerobiche e di forza, esperto di Functional, ama la corsa e adora fare fitness con supporto della musica.

Giorgio Enni

MASTER TRAINING
Docente di riferimento di tutti i moduli X-FITRAIN per gli argomenti di fisiologia, anatomia e biomeccanica; si occupa della costruzione strutturale del modulo Moving Posture.

Alexandro Viligiardi

FUNCTIONAL MOVING
Ginnasta Olimpionico, Campione Mondiale di Aerobica, Presenter internazionale e
Personal trainer, ha brevettato ed è titolare del marchio fitness JUST PUMP.

La storia

Tutto è iniziato da bambino. Avevo solo 7 anni quando un giorno mia nonna fece sedere tutti i suoi nipotini attorno al tavolo della cucina per scrivere la classica letterina a Babbo Natale. Io, che ero molto vivace, anziché fare quello che nonna mi aveva chiesto iniziai a dare fastidio ai miei cuginetti infastidendo nonna a tal punto da prendermi per un braccio, tirarmi verso un angolo della cucina e dirmi: ”Stefano, sei tremendo, quest’anno Babbo Natale non ti porterà nessun regalo, se vorrai averlo dovrai andare a prendertelo da solo a casa sua”.

Non ci pensai un attimo e le chiesi: ”Nonna, ma dove abita Babbo Natale?” E lei : “Abita molto lontano, la sua casa si trova al Polo Nord”.

Fu così che tranquillamente, senza battere ciglio e senza che nonna se ne accorgesse, presi la mia piccola bicicletta e scappai di casa per raggiungere il primo obiettivo della mia vita: il Polo Nord!

Naturalmente tutto finì molto prima di raggiungere la casa di Babbo Natale….mi riacciuffarono quasi subito lungo la strada e mi riportarono a casa senza tanti complimenti.

A distanza di anni però il ricordo di quell’episodio d’infanzia riaffiorava spesso e un giorno, esattamente la mattina del 23 dicembre 2003, mi svegliai dopo aver sognato mio padre, forse per l’imminenza del Natale, che mi diceva: “Stefano sarà mica arrivato il momento che finalmente vai a prenderti il regalo a Casa di Babbo Natale?”.

Mi ero già cimentato in gare di ciclismo off road e su strada, ma quella fu la scintilla che mi stimolò ad approfondire ancor più approfonditamente la conoscenza verso tutte le metodiche di allenamento al fine di intraprendere il viaggio chiamato “Spedizione Santa Claus” che mi avrebbe portato al Polo Nord in bicicletta in solitario! Anzi no, perché in quell’impresa, che portai a termine con successo, venne con me un ragazzo diversamente abile, audioleso, che seguiva le mie lezioni di Spinning.

Questo fatto ha aperto un capitolo importante della mia vita professionale: stava per nascere l’atomo di I’M THE ROAD.

All’epoca, infatti, insegnavo indoor cycling  rappresentando la Schwinn Cycling con il ruolo di National Team e gli allenamenti che proponevamo, erano su bike statiche con l’ausilio della musica e il classico protocollo di allenamento cardio-fitness fatto di variazioni di ritmo e posizione sullo spinner.

Durante queste lezioni D.A., un mio allievo diversamente abile, non avendo l’ausilio dell’udito mi chiese se potevo dargli in qualche modo degli stimoli visivi che gli facessero mantenere l’allenamento motivante e non stressante, chiuso com’era nel suo silenzio “assordante”!.

Per me quella richiesta diventò in un attimo una missione e iniziai a pensare ad allenamenti che prevedessero oltre alla musica e alla mia voce elementi di natura visiva.

Andai per tentativi e passai da luci ad intermittenza a tempo di musica a immagini astratte o con disegni optical cangianti come quelli che vediamo sui salvaschermi o nei media player: fu un primo approccio che mi portò a piccoli passi al 15.06.2011, anno in cui iniziai a provare ad associare delle immagini reali della strada alla musica creando dei video multimediali rudimentali.

Ho perso il conto di quante salite e percorsi su strada e in fuoristrada ho fatto in bici con la mia Go-Pro fissata al manubrio o sul casco!

Ci sono voluti quasi quattro anni, studi ed esperimenti a non finire e solo nel Settembre del 2014 lo Staff che ha collaborato alla realizzazione del metodo, con professionalità ed applicazione, è riuscito a perfezionare il programma formativo che in quella data prende vita con il nome “ I’M THE ROAD”, potendosi fregiare del titolo di PRIMO METODO FORMATIVO MULTIMEDIALE   PER ATTIVITÁ DI FITNESS PER SINGOLI O GRUPPI

Il modulo cycling è stato il primo ad essere perfezionato seguito poi a distanza di poco tempo da altri moduli di allenamento quali Functional, Pump e Posture.

Tutto è stato possibile grazie alla collaborazione con grandi e titolati professionisti del Fitness che hanno abbracciato con entusiasmo la filosofia ed il progetto I’M THE ROAD diventando componenti del Team X- FIT MAN.

Il resto della storia è qualcosa che stiamo scrivendo insieme agli X-FIT MAN e a tutti coloro che stanno utilizzando con successo il metodo I’M THE ROAD e l’ X-FITRAIN in tanti centri Fitness in tutta Italia.

Stefano Peretti